Menu principale



Preview Foto



Articoli inseriti



Login utente

Utente
Password
Ricordami

Non hai ancora un profilo? Puoi crearne uno cliccando qui.



Lista utenti


riservato ad utenti registrati


Cerca



On-line

Abbiamo
6 ospiti e
0 utenti online

Sei un utente non registrato. Puoi fare il login qui o puoi registrarti cliccando qui.



 




 Escursione alla Grotta del Diavolo o Grotta di Mezzogiorno del 13 marzo 2011 ::
 
  Sabato, 02 Aprile 2011 - 17:32 :: 17535 Letture

Il resoconto della escursione compiuta il 13 marzo u.s.  (continua)

E’ una nuvolosa giornata invernale, la pioggia incombe, cerchiamo di contattare uno del gruppo; manca, lo ritroveremo più avanti*. La collina è sempre verdeggiante, come le montagne circostanti e degrada verso una ampia pianura ricca di corsi d’acqua. Siamo in appennino centro meridionale, in lontananza si  scorgono delle chiazze bianche, stavolta di neve, non è strano. Gli inverni sono da noi piuttosto rigidi e non è difficile trovare sulla parte alta dei rilievi chiazze di neve sino a tarda primavera.

E’ il 13 marzo 2011 ed iniziamo a ripercorrere a ritroso nel tempo la nostra storia. Novelli Benjamin Button, ci inerpichiamo per la moderna S.P.331 in direzione Castello del Matese, attraversando in un colpo solo duemilacinquecento anni di storia. La moderna cittadina di Piedimonte Matese è sotto di noi, sulla parte alta il borgo medioevale. Sul Cila i poligonali dei Pentri rievocano il ricordo della Allifae sannitica. Attraversiamo l’abitato di Castello del Matese ed anche qui ai piedi della torre risalta la stratificazione sannitica (del basamento), medievale (della parte superiore e delle torri), indi gli abitati della nostra contemporaneità (articolo intero)

Share |

 
 

Commenti
N° 1528 - giuseppe ha scritto::
Set-’17
13

ASTRONAUTI RAGGIUNGONO STAZIONE SPAZIALE Mark Vande Hei e Joe Acaba della Nasa e Alexander Misurkin dell'agenzia spazia- le russa Roscosmos sono partiti dalla base di Baikonur in Kazakhstan a bordo di una capsula Soyuz alle 3.17 ora lo- cale, le 23.17 italiane di ieri). Gli astronauti sono arrivati alla Stazione Spaziale Internazionale dove li aspet- tavano Paolo Nespoli e i suoi compagni di equipaggio. I tre resteranno nella stazione 5 mesi e mezzo.Con l'arrivo dei tre astronauti il cui aggancio è previsto per le 18,40 l'equipaggio della Stazione Spaziale tornerà ad essere completo, con 6 membri. Fonte RAI
N° 1529 - giuseppe ha scritto::
Set-’17
13

SPAZIO: ADDIO ALLA SONDA CASSINI Alle 14 ora italiana del 15 settembre le antenne australiane della NASA rice- veranno l'ultimo segnale radio della sonda Cassini, partito 1 ora e 23 minu- ti prima dagli strati più alti dell'at- mosfera di Saturno. Pochi secondi dopo la sonda si disintegrerà per effetto delle potenti forze aerodinamiche dovu- te alla grande velocità (30 km/s-la di- stanza Roma Milano verrebbe percorsa in 20 secondi). A dare l'addio alla sonda, per la Sa- pienza è volato negli Usa il professor Luciano Iess, che ha partecipato al progetto fin dalle fasi preliminari al lancio. Alla fine della missione Cassi- ni si è avvicinata molto a Saturno. Fonte RAI
N° 1532 - giuseppe ha scritto::
Set-’17
15

FISICA, SESTA TEMPESTA MAGNETICA IN 6 GIORNI Gli apparati dell'Istituto nazionale di Astrofica hanno registrato ieri sera una tempesta magnetica di secondo li- vello, su una scala da 1 a 5. E' la sesta in sei giorni. Potrebbe causare problemi alle comuni- cazioni radio nelle regioni polari, ai Gps e ai sistemi elettronici dei satel- liti. Secondo i tecnici dell'Inaf, "la tempe- sta è stata causata da una raffica veloce del flusso di particelle emesso dal Sole, conosciuto come vento solare. Fonte RAI
Stampa tutti i commenti
Pagina precedente Prossima pagina
Spiacenti, ma solo gli utenti registrati possono pubblicare dei commenti
Non sei ancora registrato?
La registrazione è gratuita e necessita solo di qualche minuto.
Per altre informazioni cliccate qui -Password dimenticata? cliccate qui.





Sito ufficiale. Tutti i diritti sono riservati. Tutto il materiale puo essere utilizzato specificandone la fonte di prevenienza.

Per contatti : info@cuoresannita.it