Menu principale



Preview Foto



Articoli inseriti



Login utente

Utente
Password
Ricordami

Non hai ancora un profilo? Puoi crearne uno cliccando qui.



Lista utenti


riservato ad utenti registrati


Cerca



On-line

Abbiamo
118 ospiti e
0 utenti online

Sei un utente non registrato. Puoi fare il login qui o puoi registrarti cliccando qui.



 




 Miti dei Popoli Italici ... ::
 
  Domenica, 17 Febbraio 2013 - 01:10 :: 158750 Letture

MITI DEI POPOLI ITALICI: VIAGGIO TRA RIETI, CITTADUCALE ED AMITERNUM. I LUOGHI DELLE ORIGINI SABINE E DI SAN VITTORINO.
 
Clicca qui





Share |

 
 

Commenti
N° 201 - giuseppe ha scritto::
Set-’13
01

I tempi del sacro. Testimonianze della religiosità nel Sannio attraverso i secoli. La sezione della mostra dedicata all'archeologia ripercorre, attraverso 150 reperti circa, il cammino della religiosità antica dall'epoca sannitica a quella tardo romana. L'opuscolo segue l'articolazione degli argomenti affrontati nella mostra, a cominciare dai luoghi sacri dei Sanniti come Pietrabbondante, dove, peraltro, gli ultimi scavi hanno portato alla luce, a ovest del complesso monumentale centrale, un edificio con un doppio porticato all'interno del quale si allineava una cospicua serie di offerte votive (sculture tra cui Ercole, cippi, basi, iscrizioni). Seguono, poi, gli oggetti riferiti ai "cavalieri divini", i Dioscuri, il cui culto nel Sannio era particolarmente presente, unitamente a Ercole e alla "madre" Demetra e alla "figlia" Kore. Uno spazio specifico viene dedicato ai bruciaprofumi, strumenti fondamentali del culto in quanto le sostanze odorose (specie l'incenso) erano ritenute i mezzi diretti con i quali gli uomini comunicavano con le divinità. Testimoni di una diffusa religiosità popolare sono i votivi anatomici. Seguono quindi le testimonianze della religiosità in epoca imperiale, dai culti domestici (Lari, Fortuna...) a quelli ufficiali (Giove, Giunone, Mercurio...) fino ad alcuni significativi oggetti (principalmente decorazioni architettoniche di grande e medio formato) che raffigurano divinità mostruose: le Gorgoni, Scilla, Sandas... Fonte più il programma in pdf: Soprintendenza per i Beni Archeologici del Molise.
N° 204 - giuseppe ha scritto::
Set-’13
19

ALIFE 21 - 29 SETTEMBRE 2013. Giornate europee del patrimonuio. Sabato 21 Settembre 2013 Comune di Alife. Aula Consiliare h 17.30. Presentaziome del libro:S. De Caro, La terra nera degli antichi campani. Guida archeologica della provincia di Caserta, Arte'm, Napoli 2012. Insieme a S. De Caro (Direttore dell'ICCROM) intervengono: G. Avecone (Sindaco di Alife), A. Campanelli (Soprintendenza per i Beni Archeologici SA-AV-BN-CE), F. Marazzi (Università degli Studi Suor Orsola Benincasa), A. Salerno (Direttore del Museo di Alife), Coord. J. Capriglione (SUN. Presidente del Club Unesco di Caserta).
N° 205 - giuseppe ha scritto::
Set-’13
30

NORCIA Scavano per costruire casa: trovano necropoli di epoca ellenistica Sensazionale scoperta archeologica a Campi di Norcia: tombe a fossa con inumato e corredo, anche di bambini con relativo corredo funerario. Venerdì la presentazione della Soprintendenza per i beni archeologici. Norcia, 25 settembre 2013 - Scavano la terra per farsi casa e trovano una necropoli di epoca ellenistica. Nuove scoperte e nuovi tesori andranno ad arricchire il già ricco patrimonio archeologico diNorcia. Gli ultimi importanti rinvenimenti hanno interessato la frazione di Campi, dove in occasione di uno scavo per la costruzione di un edificio privato, e quindi per un caso assolutamente fortuito e non pianificato dalla Soprintendenza archeologica, è stata individuato un 'cimitero' addirittura di epoca ellenistica. Fonte: LA NAZIONE.
Stampa tutti i commenti
Pagina precedente Prossima pagina
Spiacenti, ma solo gli utenti registrati possono pubblicare dei commenti
Non sei ancora registrato?
La registrazione è gratuita e necessita solo di qualche minuto.
Per altre informazioni cliccate qui -Password dimenticata? cliccate qui.





Sito ufficiale. Tutti i diritti sono riservati. Tutto il materiale puo essere utilizzato specificandone la fonte di prevenienza.

Per contatti : info@cuoresannita.it